Come scegliere una buona clinica dentale

Quali sono i criteri per scegliere una buona clinica dentale?

L'importanza dell'igiene dentaleScegliere una buona clinica dentale è molto importante. L’igiene dentale e quindi la fruizione di un dentista sono argomenti ai quali i clienti danno ovviamente molta importanza, perché riguardano la salute.

L’importanza di sottoporsi a visite odontoiatriche è chiara e condivisa da tutti. Tutti noi siamo andati o dobbiamo andare da un dentista, e chiaramente vorremmo stabilirci un rapporto duraturo, che sia quasi per tutta la nostra vita, in modo da creare anche un rapporto di fiducia.

Prima però bisogna sceglierlo, e per farlo, solitamente seguiamo determinati criteri.

Innanzitutto una cosa molto importante che ci interessa nella scelta di una determinata clinica dentistica, è relativa all’igiene della stessa. Siamo chiaramente maggiormente attratti, o diamo maggior fiducia, a un luogo ben curato e con un livello di igiene alto.

Poi chiaramente siamo interessati a trovare una clinica dentale che ci ispiri fiducia, con cui costruire un rapporto duraturo e che, soprattutto, ci possa spiegare in maniera semplice, come lui/lei intende eseguire le sue prestazioni.

Solitamente diffidiamo di chi usa una terminologia troppo tecnica e non si immedesima nei panni del cliente, provando a spiegargli i procedimenti in maniera non solo accurata, ma anche comprensibile.

 

L’importanza della prevenzione

Le cure dentali sono fondamentali, però è ancora più importante la prevenzione.

Solitamente tendiamo a diffidare di quei dentisti che dopo averci curato, non ci spiegano come attuare la prevenzione in futuro, per evitare di avere lo stesso problema.

Infatti un’altra qualità che dovrebbe avere la nostra clinica dentale o dentista di fiducia è quella di sapere insegnare ai suoi pazienti come prevenire.

Ad esempio utilizzando il filo interdentale, lo spazzolino e il collutorio nel modo più efficace possibile.

 

Quanto incide il prezzo?

Un altro tema importante è quello legato al prezzo. I consumatori sono disposti a spendere anche somme ingenti, perché si tratta di prestazioni che riguardano la loro salute.

Non sempre si sceglie la clinica dentale che costa meno, ma il più affidabile, anche a discapito di un prezzo più alto.

Chiaramente però la scelta dei pazienti sarà necessariamente influenzata dal rapporto qualità/prezzo.

In questo ambito il compito del dentista è di rendere noto al paziente prima della prestazione il costo della stessa. Può fare ciò facendo un preventivo.

Sarà anche compito del dentista fornire delle alternative temporanee e meno costose al paziente, in modo da venire incontro alle sue esigenze economiche.

I clienti solitamente diffidano delle cliniche con prezzi troppo bassi, perché molto spesso sono sinonimo di bassa qualità. Essi si basano di più sul passaparola e su strumenti di marketing efficaci e affidabili.

 

Come scegliere una buona clinica dentaleAd ogni modo si può dire che l’aspetto che più colpisce e sul quale facciamo maggiormente affidamento è la professionalità del dentista.

Sia dal punto di vista dell’apparenza, sia dal punto di vista del cosiddetto “pedegree”.

Il dentista che si informa sul nostro livello di igiene dentale quotidiana e ci consiglia di conseguenza, non deve essere percepito come un noioso odontoiatra che non sa fare altro che infastidirci. 

Anzi, è proprio questo l’atteggiamento di un professionista serio che ha a cuore la nostra salute orale.

Quindi concludendo, possiamo dire che non sono i soldi il centro assoluto della scelta.

Il punto principale è il valore (in senso ampio, sia economico sia per la componente non quantificabile solo in soldi) che è rappresentato dai denti nel loro complesso.

Il valore che gli attribuiamo in base al nostro modo di vederli e di considerarli. E ciò influenza direttamente anche il valore che verrà attribuito alla loro cura.

Write a Reply or Comment

Your email address will not be published.