Spazzolino da Denti Elettrico

4 semplici passi per pulire lo spazzolino da denti elettrico

Lo spazzolino elettrico è meglio di quello tradizionale? Se sei una persona che preferisce la prima opzione dovresti sapere che hai fatto la scelta giusta! Diversi studi dimostrano che l’uso dello spazzolino da denti elettrico ha risultati migliori sull’igiene dentale rispetto al tradizionale, infatti combatte meglio la placca e l’infiammazione gengivale. Se chiedete al vostro dentista, vi raccomanderà sicuramente lo spazzolino elettrico e vi indicherà come usarlo correttamente.

 

Come pulire lo spazzolino da denti elettrico

          Vari tipi di testine per lo spazzolino elettrico

 

Come si usa lo spazzolino elettrico?

La tecnica di spazzolatura dei denti con lo spazzolino elettrico è molto semplice: durante tutto il lavaggio delle arcate dentali, si guida la testina tra i denti cercando di non fare troppa pressione. Bisogna stare attenti a pulire tutte le parti della bocca: in alto, in basso, all’interno e all’esterno. Ciò fornirà un’igiene dentale ottimale della bocca, basta iniziare a mettere in pratica semplici tecniche il più presto possibile e potrete verificare di persona la loro efficacia.

Se si dispone già di uno spazzolino tradizionale, non appena questo si rompe ci si può recare in farmacia e acquistare un nuovo spazzolino da denti elettrico. Si noti che le spazzole devono essere pulite correttamente per evitare il deterioramento e richiedono sicuramente più attenzione rispetto agli spazzolini tradizionali, e una spesa maggiore. In questo articolo vi daremo quattro linee guida fondamentali per poter mantenere una perfetta pulizia del vostro spazzolino da denti elettrico.

 

  1. Tieni sempre lo spazzolino in posizione verticale

Avete notato che quando comprate uno spazzolino elettrico vi è sempre associato un contenitore verticale? Ecco perché si deve tenere il pennello in verticale e mantenere sempre il cappuccio che lo protegge quando non lo si utilizza. Questo deve avere dei fori in modo tale che i filamenti del pennello possano essere ventilati, questo permette di impedire la formazione di batteri all’interno.

 

  1. Sciacqua il ricambio

Quando finisci di usare lo spazzolino da denti dovrai risciacquarlo per alcuni minuti sotto il rubinetto con l’acqua calda. Dovrai sempre scuotere lo spazzolino in modo che l’acqua non rimanga accumulata durante il risciacquo, così farai in modo che lo spazzolino rimanga ben pulito e preverrai la comparsa di batteri; inoltre lo spazzolino si conserverà meglio con il passare del tempo.

 

  1. Igienizza sia il manico sia il caricatore

Non devi solo pulire la testina dello spazzolino, ma devi riporre particolare attenzione anche alla pulizia del manico e del caricatore. Questi elementi puoi pulirli con un asciugamano o un panno umido, sfregandolo sulla superficie. Questa azione dovrai realizzarla ogni due giorni approssimativamente, se vuoi che il tuo spazzolino da denti duri il più a lungo possibile.

 

  1. Sterilizzalo bene

Il fatto che le cose a cui non si presta attenzione si rovinano, è un concetto basico che tutti sappiamo bene. Per questo motivo, dovrai prestare attenzione alla pulizia del tuo spazzolino e controllare sempre che sia in buono stato prima di utilizzarlo. Puoi utilizzare un antisettico con la clorhexidina per realizzare una pulizia più profonda ed esaustiva, devi solo immergere la testina dello spazzolino elettronico dentro al liquido per qualche secondo. Potrai eliminare i batteri che si sono accumulati nelle setole dello spazzolino. È molto importante mantenere una buona cura e attenzione ai tuoi denti, ma allo stesso tempo anche agli strumenti che utilizzi per pulirlo.

E’ sicuramente molto importante trasmettere queste semplici regole anche ai propri figli, poiché abituarli fin da piccoli ad un’ adeguata igiene orale dei bambini è alla base della loro salute.

Write a Reply or Comment

Your email address will not be published.